Vino e formaggio: come abbinarli

Recipes&Pairings
Vino e formaggio: come abbinarli
La coppia perfetta, sono fatti l’uno per l’altro e tutti noi amiamo gustarli insieme in qualsiasi periodo dell'anno: vino e formaggio! Segui queste semplici regole per abbinarli con cura. I formaggi si dividono in alcune categorie di base: a pasta molle, a pasta semimolle, a pasta semidura e a pasta dura. Formaggi a pasta dura Solitamente li chiamiamo stagionati, ma non tutti i formaggi a pasta dura lo sono necessariamente. Hanno un sapore più intenso e sono spesso più complessi e sviluppati, rientrano in questa categoria il Parmigiano-Reggiano, il Pecorino, il Grana Padano, i cheddar stagionati ecc. I vini che si abbinano meglio a questi formaggi sono i rossi corposi. Più alto è il contenuto di grassi nel formaggio, specialmente se stagionato, più è necessario il tannino per controbilanciare. Come scusa, hai detto Brunello di Montalcino o Chianti Classico? Formaggi a semidura Se il formaggio è stagionato, ti consigliamo di optare per un vino bianco strutturato ad alto contenuto alcolico oppure un rosso di medio corpo. Un cheddar giovane, il Gouda e lo svizzero si sposano bene con il Pinot Nero o il Sauvignon Blanc. Un'altra regola generale è quella di abbinare formaggi e vini che provengono entrambi dalla stessa zona: il territorio e il suolo faranno la loro parte. Formaggi a pasta semimolle Gli accoppiamenti migliori in questo caso variano a seconda del formaggio. Prova ad abbinare una mozzarella con lo Chardonnay o l’havarti con un Cabernet Sauvignon, se invece ti piace qualcosa di un po' più forte, come il gorgonzola, prova con un Sauternes francese: stanno d’incanto. Formaggi a pasta molle La scelta migliore per un formaggio giovane, fresco e morbido è un vino spumante, che con le sue bollicine ripulirà il tuo palato da tutta la cremosità del latte. Alcuni classici come il Brie, il Meunster o il Camembert saranno davvero valorizzati da un Prosecco o uno Spumante.

Premi invio per effettuare la ricerca e esc per annullare.